Anche noi possiamo imparare qualcosa da loro

E’ dimostrato che le emozioni degli uomini possono essere percepite dagli animali, condizionandone il comportamento.

Ai tempi del covid19 la relazione con i nostri animali si è fatta ancora più stretta. Per chi ha la fortuna di averli con sé sono stati una salvezza, ci hanno fatto compagnia e ci hanno permesso di prendere una boccata d’aria portandoli a fare la passeggiata.

Ma anche a livello emotivo ci hanno aiutato facendosi carico dei nostri disagi. Connettendosi con le nostre emozioni, manifestano con il loro modo unico la volontà di alleviare le nostre sofferenze emotive. Stanno mitigando con la loro presenza e il loro amore, le nostre tensioni, ansie e paure.

Loro, animali domestici nelle città del 2020 sono abituati a vivere per molte ore chiusi in casa, sono abituati alla noia, alla routine e ad accontentarsi delle brevi passeggiate. Loro sono abituati a non avere la loro libertà. Hanno rinunciato nel corso dei secoli alla libertà e a una parte di selvaticità ottenendo in cambio una vita più tranquilla, una cuccia calda e cibo.

Pensiamo sempre di doverli educare o di insegnargli qualcosa ma noi, cosa possiamo imparare da loro? Sono dei grandi insegnanti se solo imparassimo ad osservarli: vivono nel presente, stanno con quello che c’è e si adattano alle situazioni.

Gli animali quando si svegliano al mattino si stiracchiano, muovono il corpo. Ti salutano e cercano le coccole. Ci insegnano il movimento, la cura del corpo, l’armonia e l’affettività.

Attraverso l’animale re-impariamo quella parte di noi che avevamo perso, quella parte intuitiva, quella ancora selvatica. Sono spontanei e creativi proprio come i bambini. Possiamo anche noi ritrovare la gioia della creatività e continuarla a coltivare anche quando saremo più impegnati.

I cani e i gatti portano nelle nostre case l’amore incondizionato, anche questo lo possiamo imparare.

L’animale ci accoglie così come siamo e non giudicano. Anche noi possiamo imparare ad accoglierlo senza giudizio, questo porterà a sperimentare il contatto con il nostro profondo. L’animale che si sentirà ascoltato migliorerà la relazione con noi modificando in maniera naturale alcuni aspetti del suo carattere. Non pensiamo che gli animali non comprendano ciò che pensiamo di loro, lo capiscono benissimo!

Questi insegnamenti dei nostri maestri animali però devono espandersi anche fuori di casa, non solo nella relazione che ci lega a loro ma anche nella relazione con le persone.

Attraverso l’animale posso scoprire qualcosa di me stesso.

Se il tuo amico animale dimostra un disagio o “non si comporta come vorresti”, dopo aver consultato il veterinario, potresti guardare il problema dal punto di vista dell’animale.

Cosa mi sta insegnando di me il mio animale? Qual è la sua qualità che amo di più e cosa di lui non sopporto? Cosa sta cercando di farmi vedere?

Il counselor professionale esperto nella relazionale tra l’animale e l’uomo aiuterà a conoscere meglio se stessi attraverso l’animale e a sciogliere le incomprensioni.

Nelle consulenze mentre la focalizzazione sarà sul disagio dell’animale, si lavorerà attraverso il referente umano, in presenza dell’animale anche se non è sempre necessario. Durante la seduta si utilizzeranno tecniche olistiche (EFT) per raggiungere in maniera intuitiva e veloce la radice del problema.La presa di coscienza e la risoluzione a livello personale porterà di riflesso un cambiamento anche sull’animale.

Stefania Scarabelli
Counselor nella relazione con gli animali
www.stefaniascarbelli.com