Idrocolonterapia: Metodo indolore, controllato ed approfondito di pulizia del grosso intestino

L’idrocolonterapia, perché?

Giorno dopo giorno scorie, tossine e muco prodotte da un’alimentazione non sempre ottimale e dallo stress si depositano sulle pareti del colon, che perde progressivamente la sua funzionalità.
La progressiva intossicazione e la conseguente perdita della funzionalità intestinale può essere responsabile di numerose patologie a carico dei vari apparati: digestivo, respiratorio, urinario, sistema nervoso e pelle.
I vantaggi dell’idrocolonterapia consistono nell’ampliare lo spettro d’azione rispetto al clistere tradizionale, che non arriva oltre il primo tratto del colon discendente, mentre questa terapia consente un lavaggio dell’intero colon, dal retto all’ascendente. Ciò avviene mediante un circuito chiuso di entrata e uscita, alimentato con acqua termale alternando la temperatura dell’acqua dai 38° ai 30° e l’aggiunta di ossigeno singoletto.
L’acqua sulfurea Breta, oltre alla semplice azione meccanica di pulizia, agisce eliminando il muco in eccesso, favorendo quindi la funzionalità delle cellule intestinali. L’alternanza della temperatura, permette di effettuare una terapia Kneipp all’interno del colon, ripristinando una corretta circolazione capillare, decontraendo o tonificando la muscolatura del colon.
L’ossigeno singoletto ha un forte potere antimicrobico e antimicotico, consente pertanto la preparazione del terreno per la reintroduzione di una corretta flora batterica, fondamentale per un sano funzionamento dell’intestino.

Quando è indicata la idrocolonterapia?

L’idrocolonterapia è una misura igienica di prevenzione e cura utile in caso di:

  • stitichezza ostinata, coliti e colon irritabile;
  • cefalee e emicranie;
  • intolleranze e allergie alimentari;
  • affezioni dermatologiche;
  • cistiti, prostatiti croniche;
  • stati d’immunodeficienza;
  • patologie osteo-articolari croniche;
  • patologie degenerative del colon e degli altri organi;

Inoltre, è coadiuvante nella disintossicazione epatica e preparazione del colon prima di sottoporsi ad esami come: retto-scopia, colon-scopia, rettosigmoido-scopia, esami radiografici con bario, interventi chirurgici, diete, digiuni. Infine, è consigliata alle donne in gravidanza (fino al 4° mese e dopo il parto) e alle persone anziane.

I suoi effetti:

La molteplice azione svolta dalla idrcolonterapia consente migliora la salute dell’organismo a beneficio dell’intero sistema immunitario:
con una completa evacuazione si evita il ristagno fecale e si libera l’organo da tossine, che oltre ad irritare la mucosa intestinale verrebbero riassorbite dal circolo portale e depositate nel fegato; tonificando la parete intestinale, si ottiene la stimolazione naturale della peristalsi e una miglior assimilazione dei principi nutritivi;
ripristinando una corretta flora batterica si combatte la cosiddetta “disbiosi”, responsabile di quei fastidiosi gonfiori addominali; sfiammando un organo che ha una superficie di oltre 250 metri quadrati, come il colon, evitiamo all’intero organismo un enorme “focolaio” (causa principale di intolleranze alimentari e di allergie).

Come si esegue?
Dopo un colloquio preliminare, il paziente viene fatto distendere sul lettino (si consiglia abbigliamento comodo, es maglietta). Viene introdotta nel retto una cannula sterile monouso alla quale sono collegati due tubi monouso che regolano rispettivamente l’ingresso dell’acqua e la fuoriuscita delle scorie. Vengono effettuate irrigazioni ripetute con acqua a temperatura da 25-39° (acqua termale al 30%). Per migliorare lo svuotamento e nei casi di infiammazione severa si associa l’ossigeno (singulett) e il massaggio. L’operatore regola, per ogni persona, la temperatura ed i tempi di riempimento. Il paziente viene seguito per tutta la seduta che dura in media 45 minuti. Non c’è odore o disagio di nessuna sorta. La terapia viene effettuata con tubi sterili e monouso, è completamente “pulita” e, tranne qualche iniziale disagio, è indolore. Questa pratica antichissima è stata resa molto confortevole ed igienica grazie ai progressi della tecnica. Il numero di sedute varia da persona a persona in linea di massima da 1 a 5 sedute, una alla settimana/ogni 15 gg., in base alle esigenze.

E dopo la terapia?
Il Medico le consiglierà i prodotti più idonei per il corretto reintegro della flora batterica e il riequilibrio intestinale.

Richiedi altre informazioni

Data di arrivo

Modalità di contatto preferita

Accetto le condizioni sulla privacy descritte qui (richesto)

Acconsento di ricevere via email le nostre migliori proposte