La cistite è un disturbo prevalentemente al femminile: per quale motivo?
Le ragioni sono principalmente anatomiche: nella donna l’uretra è più breve che nell’uomo e questo facilita la risalita dei germi
che abitano l’ambiente della vagina e l’intestino. Inoltre, data la stretta vicinanza tra uretra e vagina, l’equilibrio
dell’ecosistema vaginale riveste un ruolo fondamentale: basti pensare che 9 volte su 10 la cistite segue a una vaginite. La
cistite è uno dei disturbi più comuni nelle donne sia in età fertile che in menopausa.
La cistite d’estate non migliora: sembra infatti che proprio la stagione del sole, delle vacanze, faccia  aumentare la possibilità di incorrere in un doloroso attacco di cistite. Perché la cistite è più frequente i mesi estivi? Le motivazioni sono diverse, ma possiamo dire che due sono le cause
principali. La prima causa è il fatto che durante l’estate sudiamo molto, le temperature sono alte, quindi le nostre urine sono più concentrate
e qualche volta non beviamo a sufficienza, soprattutto non beviamo a sufficienza durante tutto l’arco della giornata, perché magari
beviamo a pranzo e a cena, ma non tra i pasti, e questo è un elemento molto importante della cistite. Il secondo motivo è che
proprio in estate ovviamente sudiamo molto di più, e quindi molte volte la mancata traspirazione attraverso gli indumenti facilita
alcuni tipi di infezione, soprattutto a livello vaginale. Le infezioni vaginali molte volte sono collegate alla cistite, anzi,
alcune volte si confondono e non si distinguono bene quando si tratta di un’infezione vaginale o quando è una cistite, quindi un’infezione vescicale. Di fatto sono molto collegate, per cui da un’infezione vaginale poi si può sviluppare un’infezione vescicale.

Quali sono i consigli per ridurre il rischio di recidiva?

Innanzitutto curare sempre l’igiene intima con una buona pulizia dell’area genito-urinaria; in secondo luogo regolarizzare l’alvo intestinale con una dieta sana e ricca di fibre; infine abituarsi a bere 2 litri d’acqua al giorno per evitare che i batteri si accumulino.

Cosa offrono le Terme di Riolo per prevenire questi fastidiosi episodi di cistite?

I trattamenti più indicati per prevenire la cistite sono le cure idropiniche con la nostra Acqua Breta. Bere da uno a due bicchieri
di Acqua Breta al giorno, favorisce la “pulizia” delle vie urinarie. Un ottimo trattamento per riequilibrare la flora batterica locale
sono le irrigazioni vaginali con acqua termale salsobromoiodica. Qualora la causa che porta alle cistiti sia uno squilibrio della
flora batterica intestinale, il trattamento principe è l’idrocolonterapia, ovvero una pulizia globale con acqua termale solfurea del grosso intestino.

Richiedi altre informazioni

Data di arrivo

Modalità di contatto preferita

Accetto le condizioni sulla privacy descritte qui (richesto)

Acconsento di ricevere via email le nostre migliori proposte